Lirica International di Franco Silvestri

FALCIER MATTEO

Matteo Falcier
Condividi il Profilo con gli amici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Italian Flag

Diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio "G. Verdi" di Milano, approfondisce gli studi presso l'Accademia Solisti del Teatro La Scala di Milano e partecipa ai Master di canto organizzati del Festival di Martina Franca (TA). A tutt'oggi, sotto la guida costante della Soprano Francesca Patanè, continua il proprio perfezionamento.

Debutta nel 2010 allo Stresa Festival con "Il Matrimonio Segreto" di D. Cimarosa nel ruolo di Paolino, che tornerà ad interpretare più tardi al Teatro Regio di Torino. Calca le scene di alcuni dei più prestigiosi palcoscenici in Italia e all'estero condotto da alcuni dei migliori direttori d'orchestra tra cui R. Muti, J. Conlon, R. Abbado, D. Rustioni, G. Bisanti e R. Boer, sotto la guida di importanti registi quali C. Mazzavillani in Muti, L. Muscato, D. Michieletto, T. Gilliam, G. Strehler, J.P. Ponnelle e F. Ozpetek.

Nel 2016, anno prolifico di successi per il giovane tenore, debutta nelle opere di G. Puccini "La Bohème" nel ruolo di Rodolfo nel Circuito Lombardo e nel "Gianni Schicchi" come Rinuccio al Teatro dell' Opera di Roma. Successivamente esordisce nel "Falstaff" di G. Verdi in Fenton presso il Luglio Musicale Trapanese e nel Basilio de "Le Nozze di Figaro" di W.A. Mozart nella tournèe giapponese della Staatsoper di Vienna, quest'ultima sotto la guida del Maestro R. Muti.

Nel 2017 si distingue nei ruoli di Tebaldo ne "I Capuleti e I Montecchi" di V. Bellini presso il Teatro Filarmonico di Verona, fa il suo debutto al prestigioso Teatro di San Carlo di Napoli nel ruolo di Alfredo ne "La Traviata" di G. Verdi, prende parte alla rappresentazione in forma di concerto della "Manon Lescaut" di G. Puccini presso The New Zealand Opera ad Auckland accanto ad artisti di fama internazionale quali la soprano Serena Farnocchia, porta in tournée per il Teatro dell’Opera di Bologna in tutto il Giappone "La Traviata" di G. Verdi riscuotendo ottimo successo nel ruolo di Alfredo Germont ed affronta per la prima volta l'iconico ruolo del Duca di Mantova nel "Rigoletto" di G. Verdi nel circuito Lombardo.

Il 2018 si apre con l' imminente l'impegno presso il Teatro dell'Opera di Roma ne "I Pagliacci" di R. Leoncavallo nel ruolo di Beppe sotto la guida del M. Carlo Rizzi; successivamente ha interpretato Paolino ne "Il Matrimonio Segreto" di D. Cimarosa presso L'Opéra Royal de Wallonie, seguito dal debutto del "Don Giovanni" di W.A. Mozart nel ruolo Don Ottavio presso l'Opéra de Nice e ad Anthéa, Antibes.

Successivamente debutta in Ernesto nel Don Pasquale di Donizetti presso il Teatro Filarmonico di Verona, in Spiridione ne Il Campanello di Donizetti presso il Teatro Lirico di Cagliari e in Don Basilio ne Le Nozze di Figaro presso il Teatro Comunale Alighieri di Ravenna e presso il Teatro Amintore Galli di Rimini sotto la direzione del M° Muti.

Debutta con successo il ruolo di Arnold in Guglielmo Tell nel circuito lombardo Como, Cremona, Brescia, Pavia nell’autunno 2019, segue il Rigoletto (Duca di Mantova) per il Festival di Gerusalemme, Pagliacci (Beppe) per il Teatro Lirico di Cagliari.

Nel luglio del 2020 ha preso parte al Concerto di Pagliacci e Cavalleria Rusticana a Ravenna sotto la direzione del M° Riccardo Muti con il duetto tra Turiddu e Santuzza.

Nel marzo 2021 canta nel concerto La Messa op. 20 di Ponchielli presso il Teatro Filarmonico di Verona.

uk flag

One of the most charismatic tenor on his generation, Matteo Falcier graduated in singing with highest honours at Conservatory G. Verdi in Milano, then he attended the “Accademia della Scala” for leading singers and the improvers vocal course at Accademia “Rodolfo Celletti” in Martina Franca (TA).

He is currently studying with the international soprano Francesca Patanè. He debuted in 2010 in Cimarosa’s “Il Matrimonio Segreto” sung Paolino, before at the Stresa Festival and after at Teatro Regio di Torino.

He has already performed in some among the major theatres, working with such conductors as R. Muti, J. Conlon, R. Abbado, D. Rustioni, C. Goldstein, G. Bisanti, R. Boer , F.M. Carminati and P. Rizzo and such directors as C. Mazzavillani in Muti, L. Muscato, D. Michieletto, T. Gilliam, G. Strehler, J.P. Ponnelle and F. Ozpetek.

In 2016 he debuted the roles of Rodolfo in Puccini’s “La Bohème” at Circuito Lombardo, Rinuccio in the Puccini’s “Gianni Schicchi” at Teatro dell’Opera di Roma, Fenton in the Verdi’s “Falstaff” at Luglio Musicale Trapanese and Don Basilio in Mozart’s “Le Nozze di Figaro” in the japanese tournée with the Wiener Staatsoper conducted by M. Riccardo Muti.

In 2017 he successfully played the roles of Tebaldo in Bellini’s “I Capuleti e i Montecchi” at Teatro Filarmonico di Verona and Alfredo Germont at the prestigious Teatro di San Carlo di Napoli in Verdi’s “La Traviata” directed by Ferzan Ozpetek; then he took part in the opera in concert Puccini’s “Manon Lescaut” at the New Zealand Opera, featuring the international Soprano Serena Farnocchia leading the title role, and after he performed Alfredo Germont with major success in the Japanese tourneè of “La Traviata” for Teatro dell’Opera di Bologna.

Last he debuted the iconic tenor role of Duca di Mantova in Verdi’s “Rigoletto” at Circuito Lombardo.

In 2018 he performed the role of Beppe in Leoncavallo’s “Pagliacci” at Teatro dell’Opera di Roma, singing with tenor Fabio Sartori, soprano Carmela Remigio, conducting M. Carlo Rizzi;

In season 2018/2019 he sung again in his debut role of Paolino in “Il Matrimonio Segreto” at Opéra Royal de Wallonie and then he debuted the role of Don Ottavio in Mozart’s “Don Giovanni” at Opéra de Nice and Théâtre d’Antibes, Ernesto in Donizetti’s “Don Pasquale” at Teatro Filarmonico in Verona, Spiridione in Donizetti’s Il Campanello at Teatro Lirico in Cagliari, Don Basilio in Mozart’s Le Nozze di Figaro at the Teatro Amintore Galli (Rimini) and Teatro Comunale Alighieri in Ravenna and Arnoldo in Rossini’s Guglielmo Tell at the Teatro Sociale in Como and Teatro Grande in Brescia followed by Rigoletto (Duca di Mantova) for the Jerusalem Festival, Pagliacci (Beppe) for the Teatro Lirico of Cagliari.

In July 2020 he sang in the Pagliacci and Cavalleria Rusticana Concert in Ravenna under the botton of Maestro Riccardo Muti with the duet between Turiddu and Santuzza.

In March 2021 he sang in the concert La Messa op. 20 by Ponchielli at the Verona Philharmonic Theater.